Il PRA Lab nella stampa italiana

Leggi anche gli articoli della stampa internazionale

22/10/2007 - Giovanni Bua - espresso.repubblica.it
«In attesa di nuovi strumenti impariamo a difenderci dagli hacker». «Tenere fuori i cattivi». Questa la missione dei guardiani del web, alle prese con la protezione di una mole di informazioni e una quantità di accessi sempre maggiore.

04/07/2007 - Alessandro Testa - L'Unione Sarda
Università. A disposizione del Ris un software che “spoglia” i rapinatori sviluppato dal Dipartimento d'ingegneria elettrica ed elettronica dell'ateneo. Con alcuni semplici passaggi e un programma dedicato sarà possibile smascherare il volto camuffato di un malvivente.

07/2007 - Fabio Roli - Media Planet
Nel 2004 gli "spammer" tirarono fuori dal cilindro una nuova idea per evadere i filtri utilizzati per bloccare i loro messaggi: incorporare il testo dello spam in una immagine allegata di un normale messaggio di posta elettronica.

07/2007 - Fabio Roli, Giovanni Delogu, Ivo Cabiddu - Unicanews
Nonostante la ricerca accademica e l’investigazione scientifica abbiano un’ovvia comunanza di metodologie di lavoro, in Italia le collaborazioni fra questi due mondi, pur già presenti in alcuni casi, non sono ancora così frequenti e istituzionalizzate come potrebbero essere.

08/06/2007 -  (AGI) Cli/Sol/Cog - Agi Online
Algoritmi per riconoscere un individuo dall’immagine fotografica, oppure per scovare le finte impronte digitali che possono fuorviare gli investigatori al lavoro sulla scena di un crimine. Sono due dei progetti di ricerca in corso all’universita’ di Cagliari, Dipartimento di Ingegneria elettrica ed elettronica.

08/06/2007 - Maurizio Bistrusso - Il Giornale di Sardegna
Ricerca. Software messo a punto dall’università, sarà usato anche per le indagini del Ris. Luoghi del delitto e banche, basta un dito. Firmato l’accordo tra ateneo e carabinieri. Stop alle carte magnetiche e ai codici segreti. Per prelevare denaro agli sportelli bancomat automatici o per accendere il computer basterà cliccare su un sensore con un dito.

08/06/2007 - Mariangela Lampis - L'Unione Sarda
Accordo fra l’Ateneo e i Ris dei carabinieri: «Esperimento utile anche per le fiction». Per ricostruire le scene del crimine, analizzare le impronte digitali o un volto ripreso da una telecamera gli operatori del Ris di Cagliari, il Reparto investigazioni scientifiche dei carabinieri, potranno contare sul supporto dell’Università di Cagliari.

08/06/2007 - Elena Laudante - espresso.repubblica.it
Criminalità e nuove tecnologie: intesa tra l'ateneo e l'Arma. Nell'era in cui persino la realtà trova un suo alter ego su Internet (vedi alla voce "Second Life"), forze dell'ordine e criminalità si inseguono nella corsa alla dotazione di strumenti tecnologici sempre più raffinati.

26/04/2007 - Andrea Mameli - L'Unione Sarda
Lo scienziato Fabio Roli (Cagliari) traccia il bilancio della Settimana della cultura tecnologica. «Cari signori uomini, state in guardia: le macchine intelligenti sono già tra noi». I computer possono, o potranno, ragionare?

06/09/2005 - Stefano Cortis - L'unione Sarda
Da oggi alla Fiera: si parla delle nuove strategie antiterrorismo e anticrimine. Immaginate un mondo in cui i computer hanno la possibilità di guardarsi attorno, capire e rielaborare le immagini che ricevono attraverso i loro occhi digitali.

06/09/2005 - La nuova sardegna
Dare la “vista” al computer sviluppando tecnologie che diano alla macchina le stesse capacità sensoriali dell’uomo. E’ l’obiettivo dei lavori della 13ª Conferenza internazionale sull’Analisi delle immagini e dei Processi, che si svolgerà a Cagliari da oggi all’8 settembre.

06/09/2005 - M.Z. - Il Giornale di Sardegna
Il Prof. Fabio Roli durante la conferenza stampa. Un giorno i computer potranno vedere. Per comprendere dove può arrivare l’analisi delle immagini da parte delle macchine, 170 ricercatori si riuniscono da oggi alla Fiera per la conferenza internazionale sull‘analisi dell’immagine e sulle sue applicazioni.

Pages